D16A-rendergeoFIN-base-04_Front 3D_0026.jpgD16A-rendergeoFIN-base-04_Front 3D_0026.jpg

PLAY HARDER  DEHLER 30 one design

La nostra visione

L’adrenalina attraversa il corpo. Folate di vento sferzano il gennaker e il tachimetro oscilla tra i 9 e i 14 nodi. Una risata trionfante, poi sul volto compare la gioia dell’attesa, in vista dell’imminente prova. Ci si mette comodi: con i piedi sollevati e una bibita fresca in mano, a ripassare con calma i fatti della giornata con l’equipaggio. Perfetto compromesso tra zona di comfort e avventura. Tutto questo è il Dehler 30 one design. Un campione dei due mondi. Con poche semplici manovre si passa dalla modalità regata alla modalità crociera. Perfetto per una sfida Baltic 500 o Silverrudder in due, o anche per una breve gita in compagnia di amici. Fin dal primo sguardo risulta chiaro: il Dehler 30 one design segue una nuova direzione, senza compromessi. È fedele alle prestazioni di performance massime che garantiscono una perfetta manovrabilità – non ci si può confondere: è certamente nato in casa Dehler. Un pacchetto completo e ben strutturato, che soddisfa ogni desiderio e segna uno standard completamente nuovo nella sua categoria. Anche l’equipaggiamento di base – con Dehler Carbon Cage, Carbon Mast, Bug Sprit, doppio timone, chiglia composita a T o Dehler Stealth Drive – permette di raggiungere il massimo delle prestazioni. Ed è questo che conta.

  • LOA10.3 m
  • Lunghezza scafo9.14 m
  • Larghezza massima3.25 m
  • Pescaggio2.2 m
  • Dislocamento2.8 t
Configura ora

DEHLER 30 one design COSTRUISCI I PROGRESSI

15.01.2019 - First Mock-Up

From the initial idea of the Dehler 30 one Design a first physical model is developed. The unique interior is taking its shape. Dr. Jens Gerhardt, CEO of the HanseYachts AG, Matthias Bröker, Naval Architect of Judel/Vrolijk & Co. and Stephan Eigendorf, Head of Polymer Technology at HanseYachts AG test the first sense of space full of expectations.

22.02.2019 - Plug Completion

The experts of the HanseYachts AG apply a special milling paste on the milled plug. Subsequently the 5-axis milling unit brings the form to its final size and works out smallest elements in finest engineering.

05.03.2019 - Plug Milling

Finally there is something physical. For months construction meetings, flow analysis on the computer, dimension optimizations and repetitive feeding of the design applications took place. 0 becomes 1 and the real shape is formed. Over night the 5-axis milling unit is working its way through the block out of foam and very soon we get a first impression of the real proportions.

13.03.2019 - Grinding and Polishing

Handcrafted the plug is grinded gradually with an increasing grain size. After the polishing the impressive form shines in black high gloss and gives a first full-size impression of the sportive 30 feet offshore Racing-Yacht. This flawless surface is the basis for the future smooth hull of the Dehler 30 one Design.

29.03.2019 - Costruzione dello stampo

Per garantire un'estrazione uniforme della forma, il primo strato viene ricoperto da uno strato di cera. Successivamente, lo stampo viene costruito strato per strato con una procedura a sandwich. Tutto inizia con un rivestimento in gel da 0,7 mm. Gli esperti della laminazione VTR laminano più strati di stuoie in resina e fibra di vetro fino a raggiungere lo spessore desiderato. Infine, la superficie esterna della laminazione è costituita da legno di balsa da 25 mm incollato e da più strati di fibra di vetro.

11.04.2019 - Estrazione dello stampo

Ora il momento si fa interessante! Nella fase finale la forma laminata è rafforzata da un telaio in acciaio stabilizzante esterno. La forma viene quindi accuratamente staccata dallo stampo. Il risultato è uno stampo negativo che crea la base per la laminazione degli scafi del modello Dehler 30 one design.

UNO PER UNO IL TEAM DIETRO LE QUINTE

Karl Dehler – Responsabile di progetto – HanseYachts AG

“Sono davvero molto felice di poter finalmente realizzare un progetto one design così appassionante in Germania!” La forza motrice della creazione del Dehler 30 one design: Karl Dehler, responsabile di progetto di HanseYachts AG. Figlio del fondatore dell’azienda Willi Dehler, ha ereditato dal padre la passione per la costruzione di barche a vela. Per Dehler è un elemento essenziale, ideatore di numerose innovazioni e di invenzioni di tendenza. E i suoi successi parlano per lui: sotto la direzione di Karl Dehler, l’azienda ha già ottenuto numerosi riconoscimenti rinomati ed è stata ripetutamente premiata e nominata per il titolo di “Boat of the Year” e di “European Boat of the Year”. La sua competenza e la sua passione si basano innanzitutto su un’esperienza acquisita negli anni come velista di regata, attività che pratica tuttora. Tra i suoi successi si annovera la conquista con Torsten Conradi del titolo mondiale a bordo del db2 Positron, nel 1984.

Torsten Conradi – Direttore – judel/vrolijk & co

“Dopo così tanti progetti e regate insieme a Karl Dehler, partecipare alla realizzazione di questo progetto mi sta davvero a cuore.” Thorsten Conradi, originario di Brema, è dal 1986 terzo partner dell’azienda judel/vrolijk & co, specializzata nel design di yacht e apprezzata in tutto il mondo. Appassionato velista da regata e da crociera, è da molti anni presidente dell’associazione tedesca di costruttori nautici (DBSV) e del gruppo di lavoro “Deutsche Yachten”. Della sua esperienza pluriennale come ingegnere navale e ricercatore in aerodinamica e idrodinamica beneficia ora anche il team del Dehler 30 one design.

Matthias Bröker - Architetto navale – judel/vrolijk & co

“L’idea di trasferire la conoscenza del design attuale da barche a vela ideate per la navigazione oceanica in una barca così piccola è una sfida emozionante.” Se qualcuno può dirsi appassionato del proprio lavoro, quel qualcuno è certamente Matthias Bröker. Nel progetto del Dehler 30 one design ha collaborato a tutti gli aspetti. Architetto navale capo presso judel/vrolijk & co ed esperto nello sviluppo di barche one design, di serie e da regata come anche di classi a formula quale il TP 52, ha arricchito il team del progetto con il suo prezioso know-how acquisito in entrambi i campi.

Ann Cathrein Jacobsen - Interni – judel/vrolijk & co

“Sarà emozionante vedere come le idee e i nuovi materiali, che per ora abbiamo solo pensato, saranno messi in opera.” Massima funzionalità in un design moderno e attuale. Questo l’ideale portato avanti da Ann Cathrein Jacobsen, interior designer presso judel/vrolijk & co. Conosce perfettamente la scena nautica essendo lei stessa velista da regata; perciò sa bene quanto sia importante soddisfare tutte le esigenze in spazi ridottissimi. La sua esperienza si riflette anche negli interni del Dehler 30 one design, dove realizza un lavoro convincente fin nel dettaglio grazie alla sua passione per le regate e il design.

Jan-Philipp Lüdtke - – Interni – HanseYachts AG

“Il team è riuscito a disegnare gli interni in modo da offrire agli armatori il massimo livello di comfort possibile, anche in regata.” Jan-Philipp Lüdtke, interior designer di HanseYachts AG, è nato con la passione per la vela sportiva. Già a cinque anni aveva la patente nautica per giovanissimi nella classe “ottimisti”. Seguirono numerose crociere nel mar Mediterraneo e nel Baltico e la costruzione di una propria barca a vela in legno con il padre. Questo atteggiamento appassionato è ora un valore aggiunto per il team di sviluppo del Dehler 30 one design. Oltre a un apprendistato di falegnameria, Jan-Philipp vanta una vasta esperienza in questo campo, lavorando già dal 2009 per HanseYachts AG: inizialmente nel ruolo di responsabile sviluppo e costruzione mobili, quindi, dal 2016, in qualità di responsabile di team della sezione design e progettazione. È chiaro che per lui nessuna sfida è troppo grande.

Oliver Schmidt-Rybandt – Consulente di vela offshore

“È estremamente divertente collaborare con un team di professionisti tanto esperti e sviluppare un progetto così straordinario come il Dehler 30 one design.” Lo sviluppo del Dehler 30 one design si basa soprattutto sull’esperienza e competenza pluriennali di velisti d’altura di successo. Proprio come Oliver Schmidt-Rybandt. Consulente in vela d’altura e proprietario e partner dell’azienda Speedsailing a Rostock, dà un’impronta particolarmente importante al progetto, attraverso nuovi impulsi e idee innovative. Per ogni nuova sfida che gli si presenta ha già pronta la soluzione adatta.

Felix Hauss – Consulente di vela offshore

“Ne abbiamo viste di barche, eppure il Dehler 30 one design farà girare la testa a più di qualcuno.” Proprietario e partner dell’azienda Speedsail a Rostock, Felix Hauß sa bene come si impugna un timone in rotta per il mare aperto. Lo dimostra anche la sua esperienza pluriennale con barche come la Volvo Ocean 60 e i trimarani di classe Ocean Racing Multihull Association. Specialmente quando si tratta dei primi test, la passione e la competenza degli skipper e dei consulenti di vela offshore costituiscono un valore aggiunto per il progetto del Dehler 30 one design, per una messa a punto perfetta.

Rene Becker - Sviluppo – HanseYachts AG

“Poter collaborare alla propulsione di un progetto così innovativo per me è fonte d’immensa emozione.” Prestazioni massime ed efficienza di altissimo livello – Rene Becker è il referente per la progettazione della propulsione e dell’installazione del motore. Laureato in ingegneria e sviluppatore presso la HanseYachts AG, nel progetto segue l’aspetto tecnologico: bozze, dettagli, modellazione e documentazione. Il suo know-how è certamente fondamentale, in modo particolare, per il Dehler Stealth Drive, il nostro nuovo gioiello di propulsione.

Stephan Eigendorf – Responsabile tecnologia vetroresina e costruzione strumenti – HanseYachts AG

“Mi piace combinare molti piccoli fattori e diversi materiali, che alla fine danno vita a un corpo costruttivo tanto omogeneo.” In qualità di responsabile tecnologia vetroresina e costruzione strumenti presso la HanseYachts AG, il canadese Stephan Eigendorf contribuisce al Dehler 30 one design in particolare con la sua profonda esperienza, un know-how tecnico di alto livello e con la scelta di materiali e sistemi produttivi di alta qualità. La sua competenza, acquisita negli anni a livello internazionale, durante i quali ha lavorato nell’ambito della costruzione e della riparazione di barche, è particolarmente preziosa per noi per la realizzazione delle forme del Dehler 30 one design. In particolare, il suo know-how e la sua accurata precisione consentono di realizzare uno scafo della massima qualità.

Jens Kuphal – Consulente vela offshore – Offshore Team Germany

“Sono veramente curioso di vedere come si comporterà la barca in acqua. Finalmente un one design realizzato in Germania.” In qualità di manager dell’Offshore Team Germany, Jens Kuphal persegue un obiettivo fisso: consolidare la tecnologia velica tedesca quale contrassegno di qualità nel settore della vela oceanica. Un progetto estremamente innovativo come il Dehler 30 one design rispecchia esattamente la passione dei velisti da regata e oceanici. Inoltre, il consulente di vela offshore impiega la propria esperienza pluriennale, in particolare, nella direzione della produzione e del team e come timoniere dell’Intermezzo Racing Team a bordo di un Dehler 42 Competition.

Peter Meyer – Acquisti – HanseYachts AG

“In un progetto per un gruppo target tanto esperto è fondamentale prestare attenzione alla scelta dei materiali e dei singoli componenti adatti per questo tipo di barche.” Peter Meyer, Head of Purchasing presso HanseYachts AG, ha maturato un’esperienza di oltre 20 anni nel mondo degli yacht. Attivo come velista da regata nella squadra nazionale tedesca di Soling, possiede uno straordinario know-how nella compravendita in ambito tecnico ed è un noto esperto di incremento e ottimizzazione della produzione. Senza dubbio, un tale grado di conoscenza del settore, del prodotto e del marchio accelera in modo determinante la realizzazione del progetto del Dehler 30 one design.

Katja Siegel – Head of Marketing & Communications – HanseYachts AG

Niente ci sprona di più di tre parole: “Non è possibile”. Quando le sentiamo, facciamo qualcosa perché l’impossibile diventi possibile. Noi, come team, sosteniamo con passione questo progetto innovativo. Katja Siegel è la referente per tutte le richieste. In qualità di Head of Marketing & Communications presso HanseYachts AG riceve le notizie relative al progetto da tutti i membri del team e si occupa della comunicazione con l’esterno. Katja e il suo team sono un valore aggiunto per il Dehler 30 one design. In particolare il progetto beneficia dell’esperienza pluriennale di Katja nella comunicazione marittima e del suo know-how acquisito praticando la vela. Passa i suoi giorni liberi perlopiù in mare, a bordo del suo classico Dragone di legno.

ESTERNO EVIDENZIARE

Spazio di stivaggio per la zattera di salvataggio autogonfiabile – basta aprire lo sportello

Di certo nessuno vorrebbe mai dover usare la zattera di salvataggio autogonfiabile, tuttavia è importante sapere che è sempre perfettamente pronta all’uso. Ogni membro dell’equipaggio deve essere sempre in grado di staccare e attivare la zattera di salvataggio autogonfiabile, in qualsiasi situazione e senza aiuto.
Per la sicurezza non lasciamo niente al caso. La zattera di salvataggio autogonfiabile sarà sempre accessibile in uno spazio di stivaggio apposito a poppa, attivabile con pochi gesti e subito pronta all’uso. Più facile di così non si può.

Doppio timone + chiglia di piombo – un piano laterale pronto a tutto

La Dehler 30 one design dà il massimo anche sotto la superficie dell’acqua! Il piano laterale che non scende a compromessi si presenta con una chiglia a T di 2,20 metri di profondità con bulbo di piombo e doppio timone.
La chiglia composita è costituita da due segmenti: la parte superiore è composta da una deriva cava in alluminio prodotta in pressofusione. Sotto, nel punto più profondo, fissato con perni, si trova un bulbo di piombo di 900 chilogrammi con un profilo idrodinamico estremamente efficiente. Il risultato: la minima tolleranza di deriva già di fabbrica. Le scanalature di collegamento realizzate a pressofusione nella deriva cava consentono un’elevata resistenza alla curvatura e contemporaneamente un peso ridotto. Il bulbo di piombo garantisce un’elevata coppia di raddrizzamento e un enorme potenziale in fatto di velocità.
Un’accoppiata vincente: il timone doppio è decisamente più stabile. Anche ad alte velocità e soprattutto cavalcando le onde, una pala del timone è sempre nell’acqua per garantire in ogni momento un controllo totale. Se la pala del timone sottovento è completamente immersa, la superficie bagnata si riduce a un minimo.

Grande spazio di stivaggio nel pozzetto – ogni cosa al suo posto

Chi partecipa alle regate sa che quando si naviga lo spazio di stivaggio nel pozzetto non basta mai. Noi abbiamo la soluzione. La cassa di stiva posta dietro la tiranteria del timone è chiusa in modo sicuro e impermeabile con un boccaporto trasparente.

Quadro strumenti – la centrale della sicurezza

Il quadro strumenti è il cuore della sicurezza a bordo: a poppa funge da unità di alloggiamento centrale dei dispositivi di sicurezza e di comunicazione.
In caso di emergenza spesso si decide tutto in pochi secondi. Per questo noi di Dehler combiniamo sempre innovazioni tecniche con la massima sicurezza. Che si tratti di un salvagente o dell’Epirb, entrambi possono essere attivati immediatamente con pochi gesti. Posizionato quanto più possibile dietro lo specchio di poppa, il quadro strumenti garantisce la migliore visibilità e la massima copertura del cielo per la navigazione / comunicazione satellitare.

Caldo rivestimento antiscivolo nel pozzetto – sicurezza senza rinunciare al comfort

Chi non li conosce, i lividi e i glutei addormentati. Ora abbiamo trovato un rimedio: morbidi tappetini antiscivolo per l’equipaggio sui sedili e sul pavimento del pozzetto fra il trasto e la scaletta. L’effetto coibentante impedisce contemporaneamente un raffreddamento eccessivo in caso di lunghe navigazioni da seduti. Il riposino in franchigia diventa quasi un’esperienza wellness.

Randa con rapporto di trasmissione di 1:4 e 1:16 – il pedale dell’acceleratore

Assetto stretto o largo – in ogni situazione la perfetta trasmissione delle forze. La scelta di un assetto largo o stretto a bordo influisce in modo decisivo sull’esecuzione delle manovre.
1:4 è indicato per manovre veloci. È necessaria forza o precisione? La regolazione sarà decisamente più semplice con 1:16. Questo assetto stretto è di grande aiuto soprattutto per la regolazione esatta della vela maestra Fat Head per generare la pressione eventualmente necessaria o per eliminarla in caso di raffiche di vento.

Sistema di comando sul ponte – sempre accessibile per un controllo ottimale

Una tecnica di qualità non ha bisogno di nascondersi. Il sistema di comando della Dehler 30 one design si trova sul ponte. Tutto sotto controllo e facilmente accessibile – e le riparazioni e le manutenzioni saranno un gioco da ragazzi.
Il controllo centrale della barra del timone facilita il lavoro dell’equipaggio in quanto lo spazio viene sfruttato in modo ottimale, riducendo le distanze e semplificando il passaggio del comando a una seconda persona. Da soli o con equipaggio: manovrare la barca non sarà mai un problema. Velocità, sicurezza ed efficienza – una combinazione imbattibile.

Piedini di appoggio regolabili – per non perdere la testa

Spesso sono i piccoli dettagli a decidere la vittoria o la sconfitta. I piedini di appoggio regolabili in modo individuale in base alle esigenze del timoniere sono garanzia di massima stabilità: sempre e in ogni situazione. L’ergonomia così raggiunta alleggerisce la tensione del corpo e consente di mantenere la rotta più a lungo, con maggiore concentrazione e soprattutto più sicurezza. Diventate semplicemente un tutt’uno con la barca.

Dehler Stealth Drive – il miracolo idrodinamico

Un concetto di trazione che si attiva solo se necessario. A tal scopo combiniamo un piccolo motore diesel (10 CV) con un gruppo propulsore apribile comandato sul ponte da una leva. Questo nuovo concetto di trazione è una particolarità di Dehler, sviluppata per la produzione in serie e per una facile manutenzione una volta in uso. Dehler Stealth Drive: una vera innovazione Dehler di grande effetto.
Per la navigazione a motore basta afferrare la leva: il gruppo propulsore si apre e la barca è pronta all’uso. Se chiusa la trazione si trova nello scafo e viene chiusa ermeticamente con un coperchio. Senza resistenza dell’acqua, senza reti, zostera o altri corpi estranei che possano incastrarsi nel motore modificando il profilo idrodinamico. Poiché con la navigazione a vela niente viene trascinato nell’acqua, possiamo installare addirittura un’elica fissa a rendimento più alto rispetto a un’elica pieghevole. Inaccettabile su barche di questo calibro? Non per noi!*
* Gli esperti lo sanno: una Dehler viene fornita di serie con elica pieghevole. Grazie a questo sistema ora forniamo la prima Dehler con elica fissa di serie

Strumentazione integrata nella parete della cabina – tutto sotto controllo

Ormai non è più pensabile rinunciare alla strumentazione tecnica di bordo: display multifunzione o plotter con carta nautica elettronica, bussola o autopilota con telecomando – tutto viene controllato e monitorato dalla parete della cabina. Da qui vengono richiamati tutti i dati importanti per l’assetto e la navigazione. Tutto sotto controllo e a portata di mano.

Paraspruzzi scorrevole con finestrino 3D – visibilità perfetta

Per avere sempre tutto sotto controllo. Il paraspruzzi scorrevole con finestrino 3D curvo offre anche dalla scaletta protetta una visibilità perfetta sull’acqua, sul ponte e in particolare sull’armo. In caso di vento e cattivo tempo rappresenta un riparo stabile e una protezione affidabile senza perdere il contatto con il mondo esterno.
Un piacevole effetto collaterale: vano scaletta più alto e più luminoso.

Categoria A in alto mare – veleggiare senza limiti

La Dehler 30 one design è prima di tutto una cosa: un’imbarcazione senza compromessi. Grazie a materiali compositi di altissima qualità, la barca con il suo peso leggero di 2,8 tonnellate vanta un’elevatissima resistenza strutturale per potersi imporre in alto mare e in regate costiere.
L’armo a doppia crocetta in carbonio dal facile assetto e il relativo boma in alluminio presentano l’altezza massima ammessa per la categoria A. Poiché l’albero è stabile sul ponte, non si corre il pericolo della penetrazione d’acqua. È quindi assicurata la partecipazione a regate per barche omologate esclusivamente per la categoria A.

Double hand – ottimizzata per piccoli equipaggi

Potente one design offshore, ottimizzata per piccoli equipaggi. La Dehler 30 one design di 9,14 metri di lunghezza e di 3,25 metri di larghezza arriva dove altri non arrivano ed è la risposta perfetta alla passione in continua crescita per la classe Double Hand.
L’obiettivo centrale nella concezione del ponte è facilitare il comando e una collaborazione efficientissima tra i membri dell’equipaggio. Le cisterne di zavorra di 200 litri di volume facili da usare sono un ulteriore fattore di stabilizzazione con un equipaggio piccolo. Da soli o con equipaggio: l’assetto migliore sarà sempre garantito.

Parapetto nero – sicurezza sensuale

Pulpiti di prua e di poppa e supporti parapetto neri. Perché? Non solo sono davvero belli da vedere e valorizzano l’estetica complessiva, ma impediscono anche fastidiosi riflessi che a lungo andare distraggono da quello che conta davvero: vincere la competizione!

Numero velico inciso sul ponte – dimmi chi sei

Soprattutto in lunghe navigazioni, può succedere di trovarsi in situazioni critiche. In questo caso la sicurezza viene prima di tutto. Integrato nel ponte come tappetino antiscivolo morbido in neoprene, il grande numero velico garantisce ai membri dell’equipaggio ulteriore stabilità mentre lavorano alla prua.
Questa caratteristica di sicurezza inoltre è un dettaglio spesso usato in molte classi offshore. La barca può sempre essere identificata dall’alto.

La forma dello scafo – che la gara abbia inizio

Già al primo sguardo non ci sono dubbi: qui su 10,30 metri incluso il bompresso vibra il vero spirito della regata. Uno scafo piatto e affusolato in fibra E-glass, costruito con processo di infusione, con gli spigoli pronunciati della prua contribuisce a migliorare la stabilità della forma e la visibilità sull’acqua. A poppa la linea si sviluppa in verticale con l’effetto positivo che la superficie bagnata del piano laterale viene ridotta al minimo e la barca a grandi velocità mantiene stabilmente la rotta. E per completare il tutto: una discreta prua a chiatta che nonostante il dritto ripido genera una spinta sufficientemente dinamica nel cavalcare le onde tagliandole al loro incrocio con scarsa resistenza.
Grazie alla versione più attuale del Dehler Carbon Cage, le forze di carico si distribuiscono in modo ottimale e uniforme sulla struttura estremamente resistente dello scafo. Il risultato: una rigidità che convince con un peso minimo. La Dehler 30 one design converte tutte le forze in azione in potenza massima, senza perdite.

Bompresso con briglia – sempre un passo avanti

La Dehler 30 one design è dotata di un bompresso fisso in carbonio pieno. La briglia fissata allo scafo impedisce che il bompresso si pieghi sotto picchi di carico se viene usato un gennaker o un Code Zero e consente una conversione diretta della pressione in velocità.
E per un giro tranquillo o una semplice manovra in porto, il bompresso può essere smontato e rimontato facilmente.

EXTERIOR GALLERY

INTERNI EVIDENZIARE

Cuccette di poppa – un grande spazio da sfruttare

Attraverso la paratia di poppa aperta si accede su entrambi i lati della barca a una cabina di poppa. Su 2 metri di lunghezza e 1,10 metri di larghezza a testa e 80 cm a piedi, il sonno notturno o un breve riposino sopravento durante la competizione è assicurato. I lati interni dello scafo sono rivestiti in moderno tessuto a rete per consentire, all’occasione, di appoggiarsi comodamente alla murata. Piccoli affetti personali si possono riporre sul ripiano portaoggetti. Quelli più ingombranti trovano posto invece sotto le cuccette. Funzionale e accogliente allo stesso tempo.

Scomparto della tecnica – la centrale direttamente accessibile

Tra le due cuccette di poppa e la scaletta si trova lo scomparto della tecnica, accessibile da entrambi i lati. Da qui il motore e la valvola a scafo possono essere facilmente sottoposti a manutenzione da entrambi i lati. La zona tra le cuccette e sopra il tunnel del Dehler Stealth Drive non rimane inutilizzata: in pratici contenitori portatili opzionali è possibile riporre gli oggetti personali.  Tutto ordinato e a portata di mano.

Quadro elettrico – la centrale della comunicazione

Per avere sempre tutto sotto controllo anche sottocoperta. VHF (collegamento radio via mare), gestione batteria, centrale di comando, distributori automatici o stazione di carica per dispositivi terminali mobili (attacchi di 12 V e USB): tutti i cavi partono da qui.

Per l’intrattenimento in porto o per ciò che è essenziale in alto mare, con il quadro elettrico integrato nella paratia tutto sarà sempre sotto controllo.

Paratie in pannelli sandwich leggeri di cartongesso – solo lo stretto necessario

Il concetto di costruzione leggera tipica della Dehler 30 one design è applicato anche nelle paratie. Coerenti fino in fondo. Le paratie in pannelli sandwich in E-glass garantiscono massima resistenza con un peso minimo. Le forze che agiscono sull’armo dell’albero sul ponte vengono trasmesse in modo ottimale alla sezione della chiglia. Un ulteriore vantaggio: diversamente dall’anima in legno convenzionale, l’anima in espanso non assorbe acqua.

Ripiano portaoggetti con vano interno

L’ordine semplifica la vita – soprattutto sottocoperta. Un ripiano portaoggetti leggero con vano interno offre spazio a sufficienza per gli oggetti più importanti, consentendo di riporre diversi articoli in uno spazio sicuro e compatto.

Cassetta portaoggetti integrata nel vano scaletta – per qualsiasi tipo di cianfrusaglia

Nella Dehler 30 one design tutto lo spazio disponibile, anche il più piccolo, viene sfruttato con efficienza: in una cassetta portaoggetti integrata nel vano scaletta potrete conservare piccoli oggetti singoli che devono essere velocemente a portata di mano in una posizione centrale. Ad esempio la lampadina tascabile, la radio portatile, gli occhiali da sole, ecc.

Pavimento antiscivolo – moquette high tech

Tutti i pavimenti tra la scaletta e la prua sono rivestiti con lo stesso materiale antiscivolo usato sul ponte. Ciò non solo minimizza la formazione di acqua di condensa sul guscio dello scafo, ma consente anche di stare in piedi sempre con sicurezza, dando contemporaneamente calore agli ambienti.

Cisterna di acqua dolce – un vero peso piuma

Solo con l’acqua corrente a bordo ci si può sentire davvero a casa. Pertanto abbiamo dotato la barca di una cisterna leggera in materiale flessibile e di una pompa a pedale manuale a basso consumo. La cisterna di acqua dolce può essere riempita direttamente dal ponte ed è posta in posizione centrale sul punto di rotazione della barca.

Cambusa – piccola e flessibile.

Si può parlare di vero comfort solo con un angolo cottura ben attrezzato. Bevande fresche o uno spuntino caldo: non mancherà mai niente. Il fornello a gas con accensione piezoelettrica di Eno è dotato di un fermapentole. A destra del piano di lavoro provvisto di corrimano troviamo un’altra rientranza per frighi portatili standard e una presa da 12 V. Un piccolo lavello con rubinetto flessibile e pompa a pedale completa l’arredamento. Per ancora più flessibilità è installato un tagliere mobile che può coprire il fornello o il lavello. Anche nella cambusa lo spazio di stivaggio non manca: nelle tasche in tessuto con cerniera possono essere conservati provviste e utensili da cucina.

Bagno separabile – un po’ di lusso senza complicarsi la vita

Alcune cose non si possono evitare. Per non rovinare le amicizie però esiste una semplice soluzione presa in prestito dal settore aeronautico: una protezione dagli sguardi indiscreti in tessuto, leggera e richiudibile, consente un po’ di privacy anche in uno spazio tanto ristretto. Con l’ausilio di cerniere flessibili il bagno può essere separato dal salotto e protetto da sguardi indiscreti. Per un lungo viaggio dignitoso anche con equipaggi più numerosi.

Il WC fisso con comando manuale è dotato di serbatoio delle acque nere e scarico sul ponte. Semplice e pulito.

Salotto – performance senza comfort? Noi non ci stiamo!

Non crediamo in una moderna imbarcazione potente si debba rinunciare al comfort. La Dehler 30 one design coniuga potenza e benessere come nessun altro. Ad esempio, grazie alle paratie aperte si crea un grande ambiente luminoso, riducendo al contempo il peso. Materiali tecnici leggeri in chiare, calde tonalità naturali fanno sembrare gli spazi sorprendentemente grandi per una barca di queste dimensioni.

Batterie agli ioni di litio – la powerbank

Per la prima volta montiamo su una barca Dehler le batterie ricaricabili agli ioni di litio, decisamente più leggere. Il vantaggio decisivo: integrate nel punto più profondo dello scafo, praticamente non influiscono sul baricentro. La tecnologia di gestione della batteria garantisce una carica veloce grazie a generatori da 70 A. Inoltre le batterie agli ioni di litio convincono anche perché richiedono una manutenzione minima e rimangono stabili nella loro posizione.

Rivestimento dello scafo in tessuto a rete – high tech dal mondo della moda

Lo stesso tessuto usato per i diversi ambienti. Per non trascurare il carattere sportivo e contemporaneamente mantenere l’atmosfera accogliente, ci affidiamo a elementi affermati del settore sportivo. Questo tessuto a rete tanto in voga è particolarmente resistente, elastico e quindi ideale per l’isolamento del guscio dello scafo.

Divani in legno sagomato – ergonomia anche sottocoperta

Basta un solo gesto per passare dalla modalità di navigazione a quella di regata. Anche sottocoperta la Dehler 30 one design è l’eroe dei due mondi. I divani in rovere impermeabile sagomato coniugano nella loro forma ergonomia e stabilità. Invitano l’equipaggio a trascorrere tempo in compagnia e se sollevati lasciano spazio di stivaggio a sufficienza durante una regata. Per ancora più comfort, il rivestimento imbottito della parete della cuccetta di prua funge da schienale per il divano. Robusto, idrorepellente e facile da pulire.

Tavolo – richiudibile, multifunzione

Anche in una barca ad alte prestazioni si apparecchia la tavola! Una staffa centrale funge da stabile corrimano e contemporaneamente da base del tavolo richiudibile.

Grande cuccetta di prua doppia – punto di ritrovo o stivaggio della vela

Nella prua diventa ancora una volta evidente la grande flessibilità di questa barca che si adatta alla perfezione alle esigenze del momento. Come nel salotto, anche qui bastano pochi gesti per passare dalla modalità sportiva a quella di navigazione. Se le cuccette sono sollevate, è possibile accedere direttamente e senza ostacoli alla botola di ispezione della paratia di collisione ottenendo così un ulteriore spazio di stivaggio per la vela. Durante la navigazione la cuccetta di prua con una larghezza di 1,80 metri (a testa) e 0,65 metri (ai piedi) e una lunghezza di 2,02 metri consente di avere a disposizione altri 2 posti letto. A tal scopo, come il salotto, è rivestita di tessuto a rete.

Paratia di collisione – sicurezza assoluta

Una collisione con una conseguente falla è l’incubo di ogni armatore. Per impedire che la barca venga inondata e per garantire la sicurezza dell’equipaggio, la prua è separata a tenuta stagna dal resto dell’imbarcazione. Una botola di ispezione impermeabile consente di eseguire lavori di manutenzione e di ispezione alla sospensione dello strallo di trinchetto.

INTERIOR GALLERY

VIDEO GALLERY

PRESTAZIONE PARAMETRI DI RIFERIMENTO

Dehler 30 one design
Dehler 30 one design Sail Book Racing and start package Quantum Sails
Dehler 30 one design Sail Book Elvström Sails
Dehler 30 one design Sail Book Northsails
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design
Dehler 30 one design

Dehler 30 one design

Specifiche standard

Dehler 30 one design Sail Book Racing and start package Quantum Sails

Dehler 30 one design Sail Book Elvström Sails

Dehler 30 one design Sail Book Northsails

Dehler 30 one design

Speed Guide

Dehler 30 one design

technical sail plan

Dehler 30 one design

Piani generali ponte principale

Dehler 30 one design

Piani generali ponte principale

Dehler 30 one design

technical sail plan and deck plan

Dehler 30 one design

Standard Interior Layout

Dehler 30 one design

Piani generali ponte principale

DEHLER RACING DYNASTY one design

One design in Germania – “L’abilità aiuta a vincere”

Quella che nel 1977 nacque come reazione provocatoria cambiò il corso della nautica tedesca. Diede avvio a una storia che dura da decenni, nella produzione di serie di one design made in Germany. Già a quei tempi Willi Dehler non intendeva arrendersi all’idea che le imbarcazioni da regata fossero, come da tradizione, destinate esclusivamente a navigare in regata. Aveva in mente altro. La sua visione? Imbarcazioni da regata confortevoli.
L’idea prese corpo con la leggendaria Sprinta Sport: un piccolo cabinato con vere e proprie ambizioni da regata. Fu la prima grossa barca monotipo a navigare con successo anche in stazza IOR nella classe 4. Attraverso l’impiego di materiali moderni e componenti ad alta resistenza, utilizzati fino ad allora esclusivamente per imbarcazioni di dimensioni più grandi, Dehler si profilava già allora quale precursore e pioniere nel settore nautico con produzione in serie. Ne furono costruiti 500 esemplari con i quali si è navigato intensamente.
La logica conseguenza fu di seguire la tendenza delle barche più lunghe e aggiungere altre monotipo alla gamma. Nel 1980 fece seguito la DB1, un monotipo 3/4 ton di serie. Anche allora ci si rese conto che con questa imbarcazione si poteva non solo navigare in modo eccellente, ma anche farlo in modo confortevole. Infine, Dehler vinse un campionato mondiale con la DB2, senza monotipo.
Dopo un lungo periodo di astinenza, il Dehler 30 one design si riallaccia all’idea guida originaria che portò al successo i suoi modelli predecessori: realizzare un’imbarcazione ad alte prestazioni, al contempo adatta per la navigazione a vela in modalità crociera. A questo scopo incarna una combinazione perfezionata senza precedenti di funzionalità e comfort. Ogni dettaglio della progettazione è più che mai pensato per raggiungere la massima performance, senza peraltro sacrificare il comfort: da cruiser-racer a racer-cruiser.

Sprinta Sport

Prima grossa barca monotipo che ha riscosso un enorme successo, navigando con ottimi risultati anche in stazza IOR in classe 4, risultando molto apprezzata anche per la navigazione da crociera. Ne sono stati costruiti 500 esemplari. L’obiettivo: più classe, meno formula.

db1

Primo monotipo 3/4 ton di serie, che riscosse successi a livello internazionale. Sotto coperta, un allestimento completo di ogni comfort. Sul ponte, una configurazione adatta alla navigazione a vela sportiva, che garantisce facilità di manovra.

Dehler 30 one design

Lo sviluppo innovativo come racer-cruiser progressivo con veri geni di prestazioni Dehler. Il Dehler 30 one design è una barca per regate d’altura senza compromessi, progettata per poter essere condotta anche da due persone e per offrire prestazioni di massimo livello con il massimo comfort possibile.

DEHLER 30 one design CONFIGURATORE

Gli yacht Dehler sono imbarcazioni per individualisti. Tuttavia, una barca one design come la Dehler 30 one design lascia il nostro cantiere navale già con un ricco equipaggiamento standard di alta qualità. Di serie la Dehler 30 one design è dotata di Carbon Mast, Bug Sprit, doppio timone, chiglia composita in alluminio e piombo, Dehler Carbon Cage e, per la prima volta, del Dehler Stealth Drive. Usate il nostro configuratore per personalizzare la vostra Dehler 30 one design. Con un nuovo colore o con una vela diversa: conferite alla vostra imbarcazione un tocco personale.

Inizia

RICONOSCIMENTI E RAPPORTI DI PROVA

Cercate i rapporti di prova o avete sentito che abbiamo ricevuto un premio? Qui troverete la prova della nostra qualità nero su bianco. Divertitevi curiosando e leggendo.

Dehler 30 one design Yacht 8 - 2019
Dehler 30od Ankündigung Yacht 15 - 2018
Dehler 30od Preview Mares Nautical Magazine N°21

Dehler 30 one design Yacht 8 - 2019

GROSSE AMBITIONEN - Mit der Dehler 30 one design will die Greifswalder Traditionsmarke eine neue Hochsee-Einheitsklasse etablieren. Die Ausrichtung ist deutlich sportlicher als bisher, zugleich soll Cruisen noch möglich sein.

Dehler 30od Ankündigung Yacht 15 - 2018

Enthüllt! Dehlers Geheimprojekt. Mit einem leistungsstarken HOCHSEE-RENNER setzt Dehler neue Akzente. Die YACHT begleitet die Entwicklung von Beginn an und zeigt erste Details der spannenden Konstruktion.

Dehler 30od Preview Mares Nautical Magazine N°21

¿Preparado para el cambio? Dequés de dos años de intensas investigaciones, diseño y desarrollo, nace el 30 OD, modelo con el que Dehler Yachts inicia un nuevo capítulo tras más de 50 años de historia.

CALENDAREVENTS, RACES & MORE

ottobre 2020
WORLD SAILING‘S OFFSHORE WORLD CHAMPIONSHIP

Inaugural Offshore Sailing World Championship heads to Malta


Dehler 30 one design Area Proprietari

Cari proprietari Dehler, potete registrarvi qui nell'area riservata ai proprietari!
Troverete molte informazioni interessanti: documenti tecnici, le specifiche, gli schemi elettrici e disegni dettagliati.